Morte migliaia di persone con patologie varie, morte centinaia di persone in modo violento e per futili motivi, morte decine di persone per negligenza o poca mancanza di sicurezza sul lavoro: da un bel pò di tempo a questa parte i vari telegiornali sono un continuo estenuante necrologio che più che essere motivo di depressione dovrebbe essere fonte di riflessione.

 

La tanto osannata società civile e progredita sembra essere un killer spietato che miete vittime in un costante crescendo!

Notizie di qualche giorno fa, la morte di due fratelli precipitati in un silos , la morte di un operaio edile precipitato da una impalcatura , la morte violenta di un giovane la cui unica colpa è stata la sua troppa umanità e disponibilità verso il prossimo.

Notizie, poi, quasi quotidiane sono i femminicidi : donne uccise per i più banali assurdi motivi, con l'aggravante di violenze inaudite sui corpi ormai privi di vita, nei vari tentativi di farli sparire!

Ma in che mondo stiamo vivendo?!? 

L'uomo con il suo sapere , nato e sviluppatosi da e con continue ricerche e scoperte , avrebbe dovuto gettare le fondamenta per una vita migliore , invece ha cementato un mondo di soprusi e violenze , un mondo dove ognuno è nemico dell'altro , dove chi più ha, più vuole , calpestando chiunque e qualunque cosa possa impedire o ritardare la realizzazione dei propri personali obiettivi. 

L'uomo con la sua affannosa rincorsa della felicità e del benessere proprio, ha distrutto la natura, le cose più belle che la natura stessa ci aveva offerto e dato in dono: la foresta dell'Amazzonia brucia , per dolo o per cause naturali (dovute comunque alla scelleratezza dell'uomo) , la terra brucia , l'acqua è inquinata , l'universo è ormai un immondezzaio!

Ma la cosa più grave è l'inquinamento  della mente delle persone: l'uomo, animale razionale, è diventato una "bestia" priva di intelletto e coscienza!

La gente muore perchè è il ciclo naturale delle cose ed è anche giusto che muoia per salvaguardare l'equilibrio della terra: solo che da un bel poco di tempo a questa parte anche la morte è diventata un business , ma non un business qualunque, un vero e proprio business "politico"!

Non si è mai vista nel corso degli anni una speculazione, sui disastri e sulle catastrofi naturali,  più sfacciata di quella di oggi! 

Molti hanno avuto la fortuna di vivere in tempi passati e vivere ancora sani i tempi contemporanei, molti hanno avuta la fortuna, senza rendersene conto di aver contribuito a scrivere qualche pagina di storia dell'umanità!

Molti hanno vissuto nel mondo della natura incontaminata dove si beveva acqua pura dai rubinetti di casa e si mangiava "roba" genuina prodotta dalla terra! 

Molti hanno vissuto in un mondo più povero economicamente ma sicuramente molto più ricco umanamente e socialmente!

Molti hanno vissuto il cambiamento ma non tutti hanno saputo riflettere su quanto accaduto: la speranza è che i posteri sappiano  coglierne l'insegnamento giusto!

Gaetano Della Pietra