È poi sempre vero che sia  importante l’opinione degli altri nella nostra vita?

Spesso, molte persone si chiedono quanto l’opinione degli altri conti nella loro vita e la maggior parte si dà sempre la stessa risposta: “molto”, forse anche “troppo”.

In una parte della nostra società conta molto di più l’opinione dell’altro che non la nostra; conta più essere falsi ma visti di buon occhio da tutti che sinceri  essendo così presi di mira dall’ opinione pubblica. 

Quindi ogni gesto ogni parola è correlata ai gesti e alle parole degli altri , ogni modo di vivere è correlato al modo di vivere dell’ opinione pubblica.

Vige un’unanimità che spesso spaventa.

Questa influenza “sociale negativa” la si avverte molto di più al Sud, ancorato ancora, nel bene o nel male, alle tradizioni ed ai pregiudizi: argomenti come la convivenza o l’essere in attesa nonostante non si sia sposati si possono considerare il massimo della dipendenza da altri.

Questa “forma” di arretratezza mentale e sociale che porta a tener conto di come la pensino gli altri, della vergogna e del “disonore” che potrebbe ricadere sull’intera famiglia.

Viviamo in un mondo di ‘’dormienti” che lasciano decidere altri al posto loro.

“Riprendetevi” le redini della vostra vita, siate voi stessi anche quando l’opinione degli altri è opposta alla vostra e, una volta per tutte, “liberativi” di questo macigno che vi portate sulle spalle.

“Individualità” significa essere l’uno diverso dall’altro anche se appartenenti alla stessa specie e pur vivendo nella stessa società.

Marylù