Dopo mesi di terrorismo mediatico , dopo aver aizzato gli uni contro gli altri, dopo dichiarazioni catastrofiche e smentite eclatanti , finalmente si è giunti alla ripartenza del tram tram quotidiano, si è giunti alla "normalità" , o almeno a quella che oggi sembra sia essere la  "normalità".

Nulla ,purtroppo, è più come prima ed ,inoltre, la già compromessa situazione economica delle aziende e delle famiglie è andata a peggiorare

tanto è, che il numero delle famiglie in evidente stato di "povertà" è aumentato sensibilmente.

Promesse ,solo ed unicamente parole e paroloni, giusto per restare nel tema della propaganda politica!

Ci sono ancora oggi migliaia e migliaia di artigiani, aziende , famiglie e cassaintegrati in attesa di quei pochi spiccioli promessi da questo Governo per sopperire agli ingenti danni provocati da questa pandemia sanitaria.

Molte attività commerciali non riapriranno perchè oltre a non avere più la forza economica per ricominciare non hanno nemmeno più la forza fisica e mentale per farlo. 

Questo cataclisma è stato più devastante di una guerra!

Ma è poi proprio vero che il tutto nasce da una leggerezza igienica in un mercato cinese? 

E' possibile che solo ora questo virus si sia trasmesso dai pipistrelli e animali similari agli uomini, quando è noto a tutti che in Cina è prassi comune nutrirsi di rettili, scarafaggi , cani , gatti e chi più ne ha ne metta, da millenni a questa parte?

Formuliamo due ipotesi : la prima, questo "virus" per un mero errore umano è fuoriuscito da un laboratorio di ricerca dove appunto si studiano e si costruiscono a tavolino "armi di distruzione di massa" nella eventualità di una nuova guerra mondiale.

La cosa ,seppure sia esecrabile, non include dolo nè volontà da parte della Cina. 

La seconda, questo "virus" è stato prodotto in laboratorio e volutamente messo in circolazione con la convinzione di poterlo controllare; poi , però, la situazione è sfuggita di mano e i "danni" sono stati molto di più di quelli preventivati. 

Ma perchè la Cina avrebbe fatto questo? Semplicemente per motivi economici : distruzione dell'economia a livello mondiale degli altri Stati, predominio commerciale e quindi supremazia economica, cioè, in altre parole, predominio globale! 

Questa è la terza guerra mondiale: non più armi tradizionali, missili, bombe nucleari ma, semplicemente, un subdolo "virus"  in grado di attaccare e distruggere chiunque.

I morti in Cina? Effetti collaterali preventivati, ogni guerra richiede le proprie vittime!

Comunque sia andata o di chiunque sia la responsabilità, una cosa è certa, la gente è stremata e, tanto per cambiare, i "politicanti" hanno fatto "sciacallaggio" per carpire quanti più voti è possibile!

Le relazioni sociali costruite in anni e anni di civile convivenza si sono disgregate in un attimo, il "divide et impera" di Filippo il Macedone sembra abbia ancora una volta funzionato!

Gaetano Della Pietra