VIVA  L’ITALIA

Democrazia è sinonimo di libertà. Alcuni partiti, ergendosi ad alfieri della democrazia, hanno fatto incettazione di voti ottenendo così una maggioranza sufficiente alla Camera ed al Senato per poter legiferare senza patemi d’animo.

Unico problema è che, invece di seguire l’iter normale, si legifera attraverso decreti legge e richiesta di fiducia: ciò accade solo in quei Paesi dove si parla di democrazia, ma non esiste libertà.

Questo modo di fare , unito al modo di fare delle passate amministrazioni , ci ha portato ad un allontanamento dalla politica ed alla formazione di un sistema politico-economico a dir poco allucinante.

Oggi, basta guardarsi intorno per rendersi conto che le famiglie medie italiane non riescono a raggiungere, senza affanno, la fine del mese, giusto per sopravvivere; basta guardare lo spreco, gli stipendi d’oro ed i privilegi di cui godono i “rappresentati del popolo”, per rendersi conto che esiste un divario enorme, non solo economicamente ma anche socialmente. 

Non si parla più, come nel Medioevo, di divisioni in classi sociali della popolazione, ma, ai fini pratici, esiste il classismo e sopravvive la”baronia”.

Purtroppo l’unico autore e l’unica opera conosciuta dai nostri amministratori è il Machiavelli ed il suo “Principe” dove, senza mezzi termini, l’Autore istruisce i governanti sul come e quando ingannare il popolo con false promesse e certe illusioni.

Il popolo italiano, purtroppo, storicamente parlando, è un popolo che non ha mai capito l’essenza della libertà tant’è che è stato l’unico popolo a fare una rivoluzione per sostituire un re con un altro re. Viva l’Italia.

Gaetano Della Pietra