15 ANNI DI FIERA DELLA GRANDE DISTRIBUZIONE ALIMENTARE

MA®CA By Bologna-fiere

La centralità che ha assunto oggi il cibo è legata non solo più alla sua funzione di sostentamento, ma di cura e prevenzione, anzi di miglioramento del proprio benessere psicofisico.

Forse non siamo ancora arrivati al punto di evitare le medicine, ma di sostituirne alcune con un maggiore attenzione a ciò che mangiamo, sicuramente sì.

In certi casi siamo alla scoperta dell’acqua calda, ma l’ovvietà non è mai certa per tutti.

Anzi qualcuno è convinto che la scoperta dell’acqua calda sia proprio dovuta asé stesso.

I toni delle nuove proposte food sono sempre altisonanti o si riscoprono vecchi adagi come “non alimento, ma nutrimento”. Alcuni messaggi sono di effetto come “Noi scegliamo il meglio della natura, tu scegli con chi condividerlo, fino  a: “Una promessa di eccellenza mantenuta in ogni sua forma”.

Marca by Bolognafiere rappresenta la fase di intermediazione nella distribuzione commerciale in collaborazione con ADM (Associazione Distribuzione Moderna).

L’organizzazione è tale che ormai la marca del distributore giunge ad attirare più della marca industriale di singoli prodotti. La grande distribuzione personalizza le linee produttive, assicura la tracciabilità e offre garanzie sui prodotti, gestendo i contatti con i produttori e assicurando un alto tasso di “italianità”.

Il supermercato è ormai il punto vendita più sicuro per gli acquisti food dei venditori peri due milioni  e trecentomila controlli chevengono effettuati ogni anno nei ventiseimila supermercatiitaliani da 21 enti diversi, dipendenti da quattro ministeri, Salute; Agricoltura, Ambiente, Economia, fino all’ente Europeo EFSA, più altri test di autocontrollo delle catene stesse, affidati ad enti indipendenti.

Le vendite a marca del distributore hanno raggiuntopiù di dieci miliardi di euro comprendendo una quota del 19% del mercato, in continua crescita.

Adriana Galvani - Unipomediterranea -