Renzi con il suo seguito ha cenato con Obama in America. L'"Ultima Cena" di Obama da Presidente americano in carica.

Renzi è atterrato in America con il nuovo aereo della Repubblica Italiana costruito e gestito a spese del popolo italiano alla faccia dell'austerità. Ma Renzi non era solo in questo viaggio di Stato, infatti aveva al suo seguito, oltre gli addetti ai lavori, anche la moglie e il signor Benigni, esimio comico passato alla ribalta per alcune sue interpretazioni in alcuni films di notevole successo.

Colpevole indifferenza. Quando gli altri siamo noi.

Stefano Cucchi, arrestato perché deteneva venti grammi di droga. Dopo una settimana in carcere è finito in ospedale, dove è spirato.

I familiari, quando gli è stato permesso, hanno trovato il corpo in condizioni spaventose. Il padre alla stampa parla di «una frattura alla mandibola, di un occhio rientrato in un’orbita, di costole rotte» e di «un volto nero come se fosse bruciato».

Purtroppo Stefano non è da solo a morire di carcere. Dai dati del Dipartimento Amministrazione Penitenziaria, elaborati dall’Associazione Contro Tutte le Mafie, risulta che negli ultimi 9 mesi ci sono stati 138 morti nelle carceri italiane, di cui 56 per suicidio.

 

Con la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo - Parigi  10.12.1948 – si stabiliscono i concetti basilari di libertà ed eguaglianza (già sanciti dalla Rivoluzione Francese) ; si stabiliscono i diritti individuali; si stabiliscono i diritti dell'individuo verso la comunità.

Povera dignità femminile.

La vita è cambiata e con essa la società, le mentalità, le culture ma ci sono cose che sono rimaste indelebili, cose che per quanto passi il tempo resteranno invariate: cose come i valori, come i sentimenti veri, come la dignità!

2016: le prostitute diventano donne “in carriera” che offrono  “corpo e tempo”.

Microdelinquenza: una triste realtà della società odierna

<<Historia magistra vitae>> dicevano i latini. Oggi, invece, dovremmo dire piuttosto: <<La strada è maestra di vita>>. Sempre più ragazzi, infatti, soprattutto nel Sud e nei quartieri più poveri e degradati delle città, crescono nella strada e diventano grandi non con le parole di un Manzoni o di un Dante, quanto piuttosto con quelle del “boss”, del capobanda della loro “gang”.