"Tombola all'italiana", con Salvini, Di Maio e gli altri.

Situazione ingarbugliata e resa ancora più caotica da continui litigi e cambiamenti di idee di chi governa oggi in Italia.

Questa ,purtroppo, è la cruda realtà in cui stiamo vivendo questi primi mesi dell'anno 2019 venendo da una condizione disagiata dell'anno 2018 e, soprattutto, degli anni precedenti.

 

Notizie negative che rincorrono altre notizie catastrofiche, eppure, per questo Governo, tutto procede nel migliore dei modi. Ritengo che non sia neppure il caso di considerare l'ipotesi che si tratti di notizie fasulle riportate dalla stampa "amica" degli oppositori politici poichè, a quanto sembra, sono un pò tutte le agenzie di rating che attribuiscono all'Italia solo negatività dal punto di vista economico-finanziario.

L'Italia è in recessione, ferma al palo e ,ad oggi, non sembra esserci stata alcuna manovra finanziaria in grado di poter sbloccare questo stallo. Provvedimenti inutili per non dire dannosi , quale il reddito di cittadinanza e quota cento, non faranno altro che aggravare la già agonizzante salute economia italiana: alla fine , pur di mantenere promesse impossibili fatte in campagna elettorale, il Governo gratta il fondo della padella cercando di reperire soldi ,che già da sempre si sapeva non vi fossero, andando a colpire, tanto per cambiare, le fasce più deboli e poco protette come i pensionati e non solo o meglio non certo i pensionati d'oro.

Per circa un anno questo Governo è vissuto trasformando la politica in propaganda e ,la propaganda, è figlia del "regime" e non certo della "democrazia"!

La gente ,stanca del malgoverno degli anni precedenti, afflitta ed impaurita da un crescente dilagare della delinquenza nostrana ed extracomunitaria, ha inteso con il suo voto apportare un cambiamento alla vecchia politica esprimendosi , però, con un voto dettato più dall'emotività del momento che non dalla ragione: ed ecco i risultati!

Il legista Salvini, personaggio noto per il suo odio razziale verso il popolo del Sud Italia, cavalcando il malcontento e la paura ha basato e basa la sua attività politica solo ed esclusivamente sulla guerra ai clandestini africani , mentre l'altro, il pentastellato Di Maio, sfruttando il bisogno dei meno abbienti basa ed ha basato l'attività politica sul dare "l'elemosina" a chi , a torto o a ragione, sembra non avere nulla da mangiare. 

Sembra proprio di giocare a "tombola": i governanti , Salvini e Di Maio, gestiscono il "tabellone", il popolo la "cartella"!

E' inutile illudersi di vincere, anche perchè per il monento chi ha fatto tombola sono proprio Salvini e Di Maio!

Lone Wolf