Canto

Chi potrà varcare?

Chi potrà varcar Signor,

la tua soglia, chi fermare il piede

sul tuo monte santo?

 

Uno che per via diritte cammini,

uno che in opere giuste s’adopri.

Uno che servi un cuore sincero,

uno che abbia monde le labbra da inganni.

Uno che al prossimo male non faccia,

uno che al fratello non rechi offesa.

Uno che all’infame la stima rifiuti,

uno che onori gli amici di Dio.

Uno che mantenga le sue promesse,

uno che non presti denaro a usura.

Uno che non venda per lucro il giusto:

costui mai nulla avrà da temere.

 

Questo è un cantico che ho trovato in un libro di chiesa, ma che evidentemente propone una visione diversa da quella praticata da Papa Francesco.

Con tutto il rispetto, lo scrivo qui per ricordarlo al Papa che, da buon cattolico, dice che tutti gli uomini sono uguali e uguali a Dio; noi che cattolici non siamo, crediamo che siamo tutti diversi e soprattutto diversi da Dio.

Assassini, ladri, spacciatori, stupratori, musulmani integralisti, potenziali assalitori, camionisti col TIR o meno, tutti sono accettati, amati, aiutati, invitati!….

Nessuno deve essere punito, nemmeno controllato!

Venite, venite a me……Tanto paga lo Stato Italiano!

 Adriana Galvani UNIPOMEDITERRANEA