Perché gli ultimi tre giorni di gennaio comunemente vengono chiamati i “giorni della merla”?

Gli ultimi tre di gennaio,generalmente, sono i più freddi dell'anno: per antonomasia si chiamano i “giorni della merla”.

L’ondata di freddo che sta investendo, in particolare,  l’Italia pare non avere fine e, sembra,  il peggio debba ancora venire: infatti gli ultimi tre di gennaio, i “giorni della merla”, sono considerati i più gelidi dell’anno.

Nella notte tra il 5 ed il 6 di gennaio si è consumato l’ennesimo efferato crimine ai danni dell’intera umanità: l’assassinio annunziato, da tempo ormai, della tanto attesa e desiderata Befana!

Una vecchietta innocua, magari non proprio bella, ma sicuramente non cattiva anzi dotata di tanta disponibilità e certamente sempre ben accetta da milioni di bambini o, meglio ancora, dall’umanità intera!

L’assassino è ben noto alle forze dell’ordine perché reo anche di altri crimini contro l’umanità, ma quello che è sempre mancato sono state le prove o, se ci sono state, sono state ben occultate.

Un bambino albanese che spera in un futuro migliore

Continuando il discorso sullo sfruttamento dei bambini, apparso su questa rivista, riportiamo le esperienze vissute durante anni in Albania.

 La popolazione è stata sfruttata a non finire, punita per qualsiasi movimento di indipendenza e decisione personale.

I soprusi del dittatore, sono continuati dopo la fine del regime, dai suoi accoliti più stretti. Recentemente l’indirizzo politico è cambiato, ma sacche di povertà rimangono ovunque, aggravate oggi dal ritorno di molti migranti dall’ Europa da cui la crisi li sta scacciando.

Sfruttamento dei bambini nel mondo. 

Nel mondo ci  sono all’incirca 218 milioni di bambini sfruttati come "operai" : di questi 165 milioni non raggiungono nemmeno i 14 anni.

Questi "bambini operai" sono un fattore determinante per l’economia dei Paesi più poveri della terra : in Africa sub siberiana sono circa 50 milioni e in Asia circa 122 milioni.

Il prossimo 4 dicembre la gente sarà chiamata al voto per approvare o meno le modifiche apportate ad alcuni articoli della Costituzione italiana.

Si è infervorato il dibattito politico tra i due fronti, quelli del ”si” e quelli del “no”, soprattutto in questi ultimi gironi.

Tutti i leader dei vari partiti o schieramenti politici vanno in cerca di voti per sostenere la propria posizione.

Il giorno 11 novembre si è svolto a Roma un evento significativo che ha visto il governo del Bahrain  siglare un accordo con l’Università La Sapienza. Presso il Park Hotel Marriott, dove si è svolta la cerimonia della firma, è stato indetto un convegno internazionale ed esposta  la fiera dei circoli culturali dello Stato del Golfo.

Durante la conferenza e negli stands, sono stati offerti con sentita gentilezza e sorrisi molti curiosi gadgets. La serata si è conclusa con una sontuosa cena offerta a centinaia di invitati, allietata dall’orchestra nazionale del Bahrain e con la simulazione di una cerimonia di matrimonio tradizionale.

 

Con gli angeli in cielo

Piccolo grande fiore

Nettare del mio cuore

Finalmente vedi e corri

 

Le violenze continue a cui sono sottoposte le donne soprattutto, in questi ultimi tempi, sono delle barbarie inconcepibili a cui bisognerebbe porre un freno.

Ma il primo passo lo dovrebbero fare proprio le donne vittime della violenza, soprattutto di quella che si consuma quotidianamente tra le mura domestiche.

 

Forse queste elezioni sono state le più violente, sicuramente nel linguaggio, di quante altre mai, e i risultati meno prevedibili di quanto sembrava già quasi confermato otto anni fa.

Andiamo al di là di quante mogli ha avuto e di quanti soldi abbia Trump, di quanto, come donne, ci dispiaccia che abbia perso questa opportunità la prima candidata al femminile.

Con te

Lunghe ore trascorse

Al sole rovente

Alla pioggia battente

MEDITERRANEA libera università popolare cerca professionisti seriamente intenzionati a partecipare al progetto

"Universitiamo Insieme"

La depressione è un disturbo abbastanza diffuso e molto ben conosciuto: sembra, infatti, che ne soffra dal 10% al 15% della popolazione, con una diffusione maggiore tra le donne.

Generalmente chi ne soffre mostra una marcata tristezza quasi quotidiana e tende a non riuscire più a provare, nelle attività , lo stesso piacere che provava prima.

La MEDITERRANEA libera università popolare prossimamente inizierà il nuovo anno accademico con corsi esclusivi ed innovativi.

MEDITERRANEA opera sul territorio italiano ed in alcuni Stati africani ( in Costa d'Avorio ha una propria filiale).

MEDITERRANEA libera università popolare è titolare esclusivista di un corso di laurea triennale in

"Scienze Infortunistiche".

Solo 19 città nel mondo sono riconosciute dall’Unesco quali città della musica, all’interno del progetto delle “città creative”. In Italia ce n’è solo una, Bologna.

I motivi della nomination del capoluogo emiliano sono tanti, da quelli più moderni ed evidenti alla massa, a quelli noti agli specialisti.

 

Uno degli ultimi attentati terroristici è avvenuto a Istanbul, perché questo è un punto focale delle comunicazioni terrestri, marittime ed aeree del mondo, un nodo tra Est e Ovest e fra Sud e Nord, con implicazioni politiche di ponte tra culture diverse e base militare internazionale.

Renzi con il suo seguito ha cenato con Obama in America. L'"Ultima Cena" di Obama da Presidente americano in carica.

Renzi è atterrato in America con il nuovo aereo della Repubblica Italiana costruito e gestito a spese del popolo italiano alla faccia dell'austerità. Ma Renzi non era solo in questo viaggio di Stato, infatti aveva al suo seguito, oltre gli addetti ai lavori, anche la moglie e il signor Benigni, esimio comico passato alla ribalta per alcune sue interpretazioni in alcuni films di notevole successo.

Siete amanti delle lunghe mattinate trascorse a non far altro che dormire? O fanatici del sonnellino pomeridiano per ritemprare il corpo e la mente?

Ebbene, sia un sonno lungo più di otto ore che la siesta, soprattutto quando si supera una certa età, possono esporre a un aumento del rischio di Alzheimer, suggeriscono ricercatori dell'ospedale universitario di Madrid sulla rivista 'European Journal of Neurology'.

Colpevole indifferenza. Quando gli altri siamo noi.

Stefano Cucchi, arrestato perché deteneva venti grammi di droga. Dopo una settimana in carcere è finito in ospedale, dove è spirato.

I familiari, quando gli è stato permesso, hanno trovato il corpo in condizioni spaventose. Il padre alla stampa parla di «una frattura alla mandibola, di un occhio rientrato in un’orbita, di costole rotte» e di «un volto nero come se fosse bruciato».

Purtroppo Stefano non è da solo a morire di carcere. Dai dati del Dipartimento Amministrazione Penitenziaria, elaborati dall’Associazione Contro Tutte le Mafie, risulta che negli ultimi 9 mesi ci sono stati 138 morti nelle carceri italiane, di cui 56 per suicidio.

Cani dall'Est: cimurro ed epatite tra i rischi sanitari? Introduzione di nuovi ceppi virali o ricomparsa di malattie sottoposte a profilassi

Le ripercussioni sanitarie legate all'importazione illegale di cani di razza dai Paesi dell'Est Europeo sono numerose e serie. Malattie come il cimurro, le rogne e i parassiti intestinali sono favorite dal commercio illegale di questi cani, movimentati in età troppo tenera. Oltre al cimurro, è verosimilmente imputabile ai cani provenienti dall’Est europeo anche la ricomparsa in Italia dell’epatite infettiva canina.

 

Con la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo - Parigi  10.12.1948 – si stabiliscono i concetti basilari di libertà ed eguaglianza (già sanciti dalla Rivoluzione Francese) ; si stabiliscono i diritti individuali; si stabiliscono i diritti dell'individuo verso la comunità.